METEO con PIOGGIA e NEVE. Più FREDDO in settimana

METEO con PIOGGIA e NEVE. Più FREDDO in settimana

Febbraio 10, 2019 Off Di miometeo
immagine news meteo-con-pioggia-e-neve-piu-freddo-in-settimana

METEO SINO AL 15 FEBBRAIO 2019, ANALISI E PREVISIONE Siamo dinanzi al brusco deterioramento delle condizioni meteo sull’Italia, dopo la parentesi stabile degli ultimi giorni. Una perturbazione, dalla Francia, sta entrando in scena con la sua parte più attiva a …

METEO SINO AL 15 FEBBRAIO 2019, ANALISI E PREVISIONE
Siamo dinanzi al brusco deterioramento delle condizioni meteo sull’Italia, dopo la parentesi stabile degli ultimi giorni. Una perturbazione, dalla Francia, sta entrando in scena con la sua parte più attiva a partire dal Nord Italia, preceduta da correnti temperate ed umide sud-occidentali che comportano una fase con temperature ben oltre la norma.

Il flusso umido sud-occidentale è responsabile di precipitazioni prefrontali sulle aree esposte del versante tirrenico, con ventilazione che si va intensificando. La parte attiva del sistema perturbato transiterà rapidamente sull’Italia ed in avvio di settimana scivolerà lungo le regioni centro-meridionali del Paese.

In questo frangente si avranno piogge più diffuse e tornerà anche la neve in montagna. Al seguito della perturbazione i venti inizieranno a ruotare tra ponente e maestrale, sempre d’intensità decisamente sostenuta, che convoglieranno masse d’aria più fredda con conseguente calo delle temperature.

TORNA METEO INVERNALE, MA NON SU TUTTA L’ITALIA
La colonnina di mercurio subirà una netta flessione in concomitanza del peggioramento solo in avvio di settimana, riportando un contesto più attinente all’inverno, con i venti forti che acuiranno il raffreddamento, soprattutto lungo le regioni adriatiche ed a seguire anche al Sud una volta che sfonderanno le correnti da nord.

Il calo termico sarà importante, perché ancora domenica il clima sarà invece molto mite al Centro-Sud, con temperature ben superiori alla norma stagionale. Questo ritorno di clima invernale potrebbe aprire la strada ad un periodo più rigido, in quanto avremo l’elevazione dell’anticiclone atlantico verso la Scandinavia, che farà affluire masse d’aria più fredde artiche.

Si creeranno così i presupposti per una colata d’aria molto fredda verso i Balcani fra martedì e mercoledì, che lambirà marginalmente anche l’Italia. I massimi di pressione a ridosso delle Alpi limiteranno parecchio l’ingresso dell’aria fredda, che colpirà più direttamente parte dei versanti adriatici e le regioni del Sud, dove tornerà anche la neve a quote basse.

METEO PER DOMENICA 10 FEBBRAIO, PERTURBAZIONE ENTRA IN SCENA
Prime precipitazioni a partire dal Nord-Ovest, ma i fenomeni dovrebbero saltare il Piemonte. Il maltempo si sposterà poi verso il Nord-Est, con precipitazioni in accentuazione tra Prealpi ed alte pianure, a carattere nevoso oltre i 700/1000 metri. Piovaschi si avranno sul medio-alto versante tirrenico, più consistenti sull’Alta Toscana. Peggiora dalla sera su Umbria, Lazio e Campania.

METEO PRIMI GIORNI DI SETTIMANA, MALTEMPO TRA ADRIATICHE E SUD
Il maltempo lunedì si andrà concentrando al Centro-Sud, con precipitazioni sparse e neve sui rilievi appenninici fino a quote medie. Un miglioramento è atteso su Toscana e Lazio, mentre invece il sole splenderà il Nord, a parte residue nevicate sui confini e qualche precipitazione al primo mattino sul Friuli.

Le precipitazioni andranno così a localizzarsi tra medio versante adriatico ed il Sud, dove ritroveremo instabilità diffusa anche martedì. Da segnalare che sulle aree interne appenniniche la quota neve scenderà parecchio per via d’aria più fredda dai Balcani, con fiocchi che potranno scendere fino a quote collinari.

TEMPERATURE IN CALO, TORNA ARIA PUNGENTE IN SETTIMANA
Domenica temperature in calo solo al Nord Italia, con l’arrivo delle precipitazioni, mentre sarà mite altrove. Poi il raffreddamento coinvolgerà il Centro-Sud, riportando scenari invernali con temperature in progressivo ulteriore calo tra martedì e mercoledì quando soprattutto le regioni adriatiche verranno coinvolte da un’irruzione d’aria più fredda scandinava.

ULTERIORI TENDENZE
L’afflusso d’aria fredda porterà un calo termico, che potrebbe essere il preludio a successivi impulsi d’aria artica. E’ atteso infatti il probabile ingresso da est di masse d’aria più rigide continentali verso gli ultimi giorni della settimana, con esiti tutti ancora da definire. Tuttavia l’anticiclone proverà ad ostacolare queste irruzioni fredde.
Meteo ANCONA
Meteo AOSTA
Meteo BARI
Meteo BOLOGNA
Meteo CAGLIARI
Meteo CAMPOBASSO
Meteo CATANZARO
Meteo FIRENZE
Meteo GENOVA
Meteo L’AQUILA
Meteo MILANO
Meteo NAPOLI
Meteo PALERMO
Meteo PERUGIA
Meteo POTENZA
Meteo ROMA
Meteo TORINO
Meteo TRENTO
Meteo TRIESTE
Meteo VENEZIA