Meteo. Martedì breve tregua ma poi nuova e più intensa ONDATA DI MALTEMPO

Meteo. Martedì breve tregua ma poi nuova e più intensa ONDATA DI MALTEMPO

Novembre 1, 2021 Off Di miometeo

MARTEDÌ TREGUA PIU’ SOLEGGIATA. La perturbazione di Ognissanti si allontanerà velocemente verso i Balcani nella giornata di martedì, sospinta da un teso flusso occidentale innescato da una vasta area depressionaria che dal Nord Atlantico si estenderà fino all’Europa centrale e al Mediterraneo. Ne conseguirà una giornata in gran parte soleggiata, anche se il flusso occidentale favorirà alcuni addensamenti sulle zone interne tirreniche e in Sardegna. I residui della perturbazione provocheranno inoltre gli ultimi annuvolamenti fino al mattino su Friuli VG e Salento, con piogge in rapido esaurimento. La tregua sarà molto breve e già nella serata un nuovo fronte determinerà un peggioramento con ripresa delle precipitazioni su Alpi occidentali, Levante Ligure ed ovest Sardegna.

MERCOLEDÌ NUOVA PERTURBAZIONE. Dalle prime ore di mercoledì la nuova perturbazione entrerà nel vivo e provocherà maltempo al Nord e sulle regioni tirreniche, con piogge e rovesci localmente anche intensi in estensione al versante adriatico, dove tuttavia risulteranno più deboli e discontinui. Tornerà a nevicare sulle Alpi, a quote mediamente superiori ai 1600m. Meno coinvolto l’estremo Sud Italia, protetto dall’anticiclone che rimarrà attivo alle basse latitudini mediterranee.

TENDENZA SUCCESSIVA. Nella seconda parte della settimana il tempo si manterrà spesso instabile al Nord e sulle regioni tirreniche centro-settentrionali, mentre rimarrebbero più riparate le adriatiche e il Meridione in genere, con fenomeni meno intensi e schiarite anche ampie. Possibile invece una graduale stabilizzazione delle condizioni meteorologiche nella parte conclusiva della settimana, per la rimonta dell’anticiclone. Non si tratta comunque di una previsione definitiva, ma di una tendenza che potrebbe subire modifiche vista la situazione estremamente dinamica e la distanza temporale. Vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti.

© 3B Meteo