METEO: novità dopo il weekend. Italia tra l’anticiclone e freddo artico

METEO: novità dopo il weekend. Italia tra l’anticiclone e freddo artico

Febbraio 13, 2019 Off Di miometeo
immagine news meteo-con-alta-pressione-e-freddo-sud-poi-cambia

METEO: novità dopo il weekend. Italia tra l’anticiclone e freddo artico METEO SINO AL 18 FEBBRAIO 2019, ANALISI E PREVISIONE Continua ad affluire aria fredda sul bordo orientale dell’anticiclone, con meteo più invernale al Centro-Sud dove le temperature sono decisamente …

METEO: novità dopo il weekend. Italia tra l’anticiclone e freddo artico

METEO SINO AL 18 FEBBRAIO 2019, ANALISI E PREVISIONE
Continua ad affluire aria fredda sul bordo orientale dell’anticiclone, con meteo più invernale al Centro-Sud dove le temperature sono decisamente rigide, tanto che è tornata qualche nevicata a bassa quota. La ventilazione sostenuta da nord ha ulteriormente acuito il raffreddamento portato dall’aria artica.

L’elevazione dell’anticiclone atlantico verso nord continuerà ad inviare correnti più fredde artiche verso l’Europa Centro-Orientale. Il bersaglio principale della colata fredda sarà rappresentato dai Balcani, ma anche l’Italia verrà in parte coinvolta seppur marginalmente con il mantenimento quindi di clima invernale.

Su regioni adriatiche e al Sud avremo quindi l’afflusso a più riprese di masse d’aria artica, in un contesto meteo solo leggermente instabile che potrà vedere sporadiche spruzzate di neve fino in collina. Tutt’altra situazione sul resto d’Italia ed in particolare al Nord, ove il dominio dell’anticiclone sarà associato a condizioni climatiche più miti.

METEO CON INFILTRAZIONI FREDDE SINO AL WEEKEND
I massimi di pressione a ridosso delle Alpi faranno da baluardo al tentativo dell’aria fredda di sfondare sull’Italia con moto retrogrado da est. I flussi artici continueranno a coinvolgere solo parte dei versanti adriatici e le regioni del Sud. Il Nord, i versanti tirrenici e la Sardegna risentiranno invece del rinforzo dell’anticiclone, che comporterà una fase meteo ancora più stabile.

In sostanza il bel tempo prevarrà sulla maggior parte dell’Italia anche nella seconda parte della settimana, eccezion fatta per l’estremo Sud. Tale scenario si dovrebbe mantenere pressoché invariato fin verso il weekend, con l’anticiclone che continuerà ad abbracciare l’Italia pur con le interferenze da est.

Questi spifferi freddi porteranno ulteriori locali effetti al Meridione, mentre l’influenza dell’anticiclone risulterà anche notevole sul Nord Italia. Un probabile cambiamento è atteso da inizio settimana, quando il campo anticiclonico perderà potenza e da ovest potrebbe farsi strada aria più umida a precedere una perturbazione atlantica.

METEO META’ SETTIMANA, ANCORA DISTURBI AL SUD E ADRIATICHE
L’Italia si troverà in piena zona di mezzo tra l’anticiclone e aria più fredda da nord-nord/est. Mercoledì continueremo a registrare degli annuvolamenti irregolari tra medio-basso adriatico e Sud, con sporadiche precipitazioni anche nevose a bassa quota. Giovedì è atteso un miglioramento al Meridione, mentre persisterà il bel tempo sul resto della Penisola.

METEO VERSO WEEKEND, ANCORA INFILTRAZIONI FREDDE DA EST
Nuovo parziale peggioramento delle condizioni meteo per venerdì, quando sembra probabile una nuova accentuazione dell’instabilità in Abruzzo e al Sud per un impulso freddo dai Balcani. Tornerà la neve sui rilievi, anche se non a quote eccessivamente basse, con venti vivaci nord-orientali. Strascichi d’instabilità al Sud permarranno anche per il fine settimana.

FREDDO SU PARTE D’ITALIA, PIU’ MITE AL NORD E CALDO SULLE ALPI
Il clima invernale coinvolgerà Adriatiche e Sud, anche se da giovedì si andrà verso temperature un po’ più gradevoli, ma ancora sotto la media. Scenario ben diverso al Nord, in Sardegna e sulle Tirreniche, con temperature miti soprattutto di giorno. Clima caldo, per il periodo, si farà sentire sulle Alpi a causa dell’aria sub-tropicale in quota trasportata dal promontorio anticiclonico.

ULTERIORI TENDENZE
L’Italia risulterà pienamente protetta anche dalle perturbazioni atlantiche, per la presenza dell’anticiclone di blocco. Tuttavia, un graduale cambiamento è atteso nei primi giorni della nuova settimana, quando l’alta pressione inizierà a cedere e da ovest potrebbe avvicinarsi aria più umida e instabile, aprendo la strada a novità con meteo più dinamico.