METEO sino al 24 Febbraio, blitz di FREDDO e sole di PRIMAVERA

METEO sino al 24 Febbraio, blitz di FREDDO e sole di PRIMAVERA

Febbraio 13, 2019 Off Di miometeo
immagine news meteo-sino-al-24-febbraio-blitz-di-freddo-e-sole-di-primavera

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO SINO AL 24 FEBBRAIO Il trend meteo climatico parla chiaro: la dinamicità tipica del passaggio di consegne tra inverno e primavera farà presto capolino. I modelli matematici di previsione faticano a inquadrare al meglio la situazione, lasciando …

POSSIBILE EVOLUZIONE METEO SINO AL 24 FEBBRAIO
Il trend meteo climatico parla chiaro: la dinamicità tipica del passaggio di consegne tra inverno e primavera farà presto capolino.

I modelli matematici di previsione faticano a inquadrare al meglio la situazione, lasciando l’Italia nel bel mezzo di un’aspra contesa: a ovest le depressioni atlantiche, che paiono destinate ad accelerare con forza, ad est l’aria gelida che continuerà ad affluire con convinzione.

Ad onor del vero dobbiamo dirvi che sulle nostre regioni viene indicata come maggiormente probabile la presenza dell’Alta Pressione, seppure leggermente sbilanciata a ovest.

FREDDO VERSO IL SUD
Come spesso capita l’Italia mostrerà scenari meteorologici contrapposti. Da un lato, come detto, avremo l’Alta Pressione che dovrebbe garantire bel tempo nelle regioni di ponente, dall’altro lato avremo le ingerenze dell’aria fredda che manterranno in piedi condizioni invernali.

Freddo che si farà sentire all’estremo Sud, in parte anche sulle adriatiche, con possibili nevicate a bassa o bassissima quota.

SCENARI ALTERNATIVI
In realtà permangono alcuni elementi d’incertezza che ci portano a non escludere una maggiore intrusione dell’aria fredda.

Perché ciò avvenga v’è necessità di uno spostamento ad ovest dell’Alta Pressione e potrebbe succedere qualora le depressioni atlantiche non dovessero spingere con forza.

Potrebbe anche succedere che le depressioni atlantiche riescano a penetrare con foga sull’Europa occidentale, andando in tal modo a smantellare il blocco anticiclonico e a interagire con il freddo orientale. Quest’ultima ipotesi è la più perturbata, difatti dovesse realizzarsi esporrebbe l’Italia a un’ondata di maltempo importante caratterizzata da persistenza e fenomeni consistenti.

IN CONCLUSIONE
Come vedete non è semplice districarsi nelle varie ipotesi modellistiche. Fin tanto che le mappe non ci forniranno qualche elemento in più si dovrà navigare a vista. Diciamo che tutto lascia presagire un periodo vivace, estremamente dinamico, che potrebbe volgere tanto al colpo di coda invernale quanto ai primi sussulti primaverili.