Mutazione del COVID 19 più contagiosa

Mutazione del COVID 19 più contagiosa

Settembre 3, 2020 Off Di miometeo

L’Eijkman Institute for Molecular Biology ha rilevato una variante mutata del Coronavirus in Indonesia che è considerata più contagiosa del ceppo originale trovato a Wuhan, in Cina.

 

 

La mutazione, ampiamente nota come mutazione D614G, è stata trovata in otto delle 22 sequenze dell’intero genoma riportate in Indonesia, ha detto al The Jakarta Post il presidente dell’Istituto Eijkman, professor Amin Soebandrio.

 

Ha aggiunto che i ricercatori dovevano ancora stimare la percentuale di persone infette portatrici della variante mutata, ma Amin ritiene che il ceppo mutato fosse stato diffuso alla maggior parte dei pazienti nel Paese.

 

Attualmente, D614G rappresenta quasi il 40% dei genomi riportati in Indonesia, ma se analizziamo più campioni, potremmo fornire informazioni più chiare”, ha detto il professore Amin.

 

Il ricercatore ha aggiunto che il virus mutato era 10 volte più trasferibile da cellula a cellula rispetto al ceppo originale trovato in Cina. Questa conclusione, tuttavia, è stata finora limitata alle cellule in colture di laboratorio.

 

Sono necessari ulteriori studi per sapere se questo si verifica anche negli esseri umani.

 

Il professore Amin ha anche affermato che sono necessari ulteriori studi per confermare una maggiore gravità o eventuali nuovi sintomi eventualmente causati dalla variante mutata.

 

Ha aggiunto che la mutazione non avrebbe influenzato l’efficacia dei potenziali vaccini attualmente in fase di sperimentazione, in quanto non ha alterato il dominio di legame del recettore del virus che ha permesso al virus di infettare le cellule. La maggior parte dei vaccini in fase di sviluppo mira a questa parte del Coronavirus.

 

Continueremo a condurre l’intero processo di sequenziamento del genoma per comprendere le caratteristiche della mutazione. Tali sequenze sono informazioni epidemiologiche fondamentali per tracciare la mobilità del virus, riferisce il professore.

 

Gli esperti hanno consigliato alle persone di indossare maschere fuori casa e di lavarsi le mani con sapone regolarmente per evitare di contrarre il coronavirus.

 

Il ceppo D614G è stato rilevato per la prima volta in Germania alla fine di gennaio e si trova comunemente negli Stati Uniti e in Europa. Recentemente è stato rilevato anche in Malesia, con le autorità sanitarie che lo hanno segnalato in quattro casi da due cluster del Paese, come riportato da The Star.

 

In un documento intitolato Tracking Changes in SARS-CoV-2 Spike: “Evidence that D614G Aumenta Infectivity of the COVID-19 Virus”, Bette Korber del Los Alamos National Laboratory negli Stati Uniti e altri ricercatori hanno detto che la variante che trasporta la mutazione D614G è diventata la forma dominante a livello mondiale di SARS-CoV-2 nel corso di un mese.

 

Altri ricercatori, tra cui Nathan Grubaugh della Yale School of Public Health, ha affermato che l’impatto della mutazione sulla trasmissione, la malattia e il vaccino e lo sviluppo terapeutico sono in gran parte sconosciuti.

 

È chiaro dai dati clinici e in vitro che G614 ha un fenotipo distinto, ma non è chiaro se questo sia il risultato di un adattamento autentico all’ACE2 umano, se aumenti la trasmissibilità o avrà un effetto notevole”, ha scritto Grubaugh.

 

Fonti

Eijkman Institute for Molecular Biology

Yale School of Public Health

L’articolo Mutazione del COVID 19 più contagiosa proviene da Tempo Italia.